10 consigli per correre a temperature elevate

Categorie

Mentre alcune persone amano le temperature calde e sono in grado di affrontarle senza problemi, altre ne soffrono rapidamente. Ecco dieci consigli per chi soffre il caldo, in modo da non saltare gli allenamenti nelle giornate afose e continuare a correre anche in estate.

Il mattino ha l’oro in bocca

Perché non mettere la sveglia un po’ prima e godersi davvero la mattina? Oltre alle albe e a un umore più sereno, le ore mattutine offrono anche temperature più piacevoli e livelli di ozono più bassi. E la meravigliosa sensazione dopo un allenamento mattutino è qualcosa che si porta con sé per tutta la giornata. È meglio concedersi una deliziosa colazione da corridore dopo la corsa.

Correre nella foresta

Se ne hai la possibilità, dovresti eseguire il tuo allenamento nella foresta e all’ombra. Il clima lì è più piacevole, perché gli alberi fanno ombra da un lato e secernono umidità dall’altro. Se non hai la foresta proprio fuori dalla tua porta, puoi arrivarci in bicicletta. La brezza è un gradito refrigerio prima e soprattutto dopo l’allenamento.

Correre in altitudine

Allenarsi in altitudine per sfuggire al caldo. A 1500 metri sul livello del mare, le condizioni sono gradevoli. Allora perché non completare, per esempio, la lunga corsa del fine settimana su un sentiero escursionistico e godersi in seguito una bevanda rinfrescante su una terrazza di montagna?

Raffreddamento esterno

Assicurati di avere maglietta e capelli bagnati prima d’iniziare a correre. Questo aiuterà a prevenire l’accumulo di calore. Se incontri una fontana lungo la strada, rinfrescati nuovamente. Questo trucco funziona bene anche per le gare.

Correre più lentamente

Il tuo corpo ha bisogno di raffreddarsi maggiormente in condizioni estreme. Questo sforzo supplementare richiede un aggiustamento dell’intensità: corri più lentamente che in condizioni ottimali. Anche il calore dovrebbe essere considerato come un fattore nelle previsioni di gara e il ritmo dovrebbe essere scelto di conseguenza.

Le condizioni estreme richiedono flessibilità

Se le condizioni sono eccessive per il tuo organismo, vale la pena di mettere da parte il piano di allenamento per qualche giorno e fare invece solo un allenamento di “mantenimento”. Per esempio, il jogging rigenerativo al mattino presto. Le sessioni intensive sono quindi da evitare in questo periodo.

Le alternative portano varietà

Ha senso vivacizzare il tuo allenamento di corsa con sport alternativi di tanto in tanto. Con temperature molto calde, altri sport possono essere un’alternativa gradita: quando si va in bicicletta, il flusso d’aria ha un effetto rinfrescante, e quando si fa aquagym o si nuota, al massimo possiamo riscontrare il problema della protezione solare. Anche un’escursione sportiva in altitudine è un buon allenamento di base.

Ricorda il tuo equilibrio di liquidi

Bevi liquidi regolarmente durante il giorno, anche se non hai sete. Quando si corre (specialmente per più di un’ora), una bevanda sportiva isotonica contenente carboidrati e sodio aiuterà ulteriormente l’assorbimento dei liquidi da parte del corpo. L’acqua pura viene assorbita meno facilmente. Per un assorbimento ottimale, la bevanda dovrebbe contenere 60-80 g di carboidrati e 600-800 mg di sodio per litro.

Indossare un abbigliamento appropriato

L’abbigliamento giusto fa una grande differenza, perché il corpo deve essere in grado di dissipare il calore. I pantaloni lunghi o le maniche non sono ottimali. Anche i copricapi, pur servendo allo scopo di proteggere dal sole, intrappolano il calore. Se indossi un copricapo, assicurati che sia permeabile all’aria. Raccomandiamo quindi pantaloncini leggeri e una maglietta/canottiera (precedentemente bagnata).

Proteggere gli occhi e la pelle

Indossa degli occhiali da sole e metti la crema solare – entrambi sono un must! Per garantire l’efficacia del fattore protettivo della protezione solare e per evitare che la crema non coli negli occhi dopo pochi minuti, si dovrebbe applicare la protezione solare da 45 a 60 minuti prima dell’allenamento. Creme solari non troppo grasse, perché rendono la sudorazione più difficile.

E non dimenticare: goditi l’estate – anche il nostro corpo si abitua al caldo! Se stai programmando una gara in condizioni molto calde, è meglio approcciare lentamente l’allenamento ad alte temperature, per poi adattarsi a queste condizioni.

Autore del post sul blog: Stefanie Meyer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *